- papalmedalsinthebooks

Vai ai contenuti

Menu principale:

Le pubblicazioni

C.N.O.R.P.
CORPVS NVMISMATVM OMNIVM
ROMANORVM PONTIFICVM

(III Volume - 1559-1585)


Roma 2004 – a cura dell’autore.
In 4° (cm 31,5 x 23,5) - pagine 656 - Tiratura di 300 copie
321 medaglie schedate e fotografate in bianco e nero.
650 fotografie in bianco e nero
36 tavole riepilogative a colori.
Presentazione di Philip Attwood (Segretario della British Art Medal Society).
Volume dedicato a: Filippo Buonanni (1638-1725)


Terzo di una serie di quattro volumi riguardanti la catalogazione e la schedatura di tutte le medaglie papali del XV e XVI secolo. Questo terzo volume arriva fino al 1585 includendo ovviamente tutte le medaglie di Gregorio XIII (1572-1585).
Gli esemplari sono catalogati secondo un metodo nuovo, rispettando la sequenza cronologica dei Papi e nell’ambito di uno stesso Pontefice l’ordine cronologico di realizzazione. Per ogni medaglia è stata redatta una scheda di tipo standard che occupa due pagine dove sono riportate le fotografie a grandezza naturale del diritto e del rovescio, il nome dell’artista esecutore, tutti i dati tecnici che la contraddistinguono, le note medaglistiche che la caratterizzano, il grado di rarità ed un breve sunto storico dell’avvenimento commemorato.
Completano queste schede lo scioglimento e la traduzione delle leggende, i riferimenti bibliografici più importanti e delle foto di supporto che avvolorano quanto esposto.
Precedono le schede una breve storia della medaglia papale e completano il volume delle brevi biografie degli artisti, un’ampia bibliografia, l’indice alfabetico delle leggende dei rovesci e delle tavole riepilogative con le immagini di tutte le medaglie schedate.

"… Ciò che è mancato finora è stato un Corpus completo di tutte le medaglie papali, nel quale sia evidenziato lo status di ogni singolo pezzo e finalmente sia chiarito il suo valore di documento storico.
La serie dei volumi cui Adolfo Modesti sta tuttora lavorando – di cui il presente volume è il terzo – colma tale lacuna in modo ammirevole. E’ certo che le delucidazioni di questo periodo cruciale dell’ “historia metallica” renderanno un immenso servizio non solo ai numismatici ma anche a quegli storici il cui interesse si lega alla storia europea.
Congratulazioni ad Adolfo Modesti per questo volume, che continua l’elevato livello dei due precedenti. Aspettiamo con trepidazione i prossimi volumi".

Philip Attwood

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu